Scuole e Corsi
  Corsi Professionali
  Fai da te
  Viaggi
  Telefonia
  Musica
  Informatica
  Videogiochi
  Fotografia
  Video
  Audio
  Elettrodomestici
  Climatizzazione
  Sport
  Motori
  Ottica
  Animali
  Salute e Bellezza
  Moda
  Curiosità

Vai alla pagina Facebook   Vai alla pagina Twitter

Usare un tester

Condividi la pagina con i tuoi amici!

Anche se si trovano in commercio tester digitali di tutti i tipi e per tutte le tasche, per un uso hobbistico è sufficiente un modello economico che possa misurare corrente alternate, continue, resistenze e che sia dotato di un buzzer acustico che si metta a suonare nel momento in cui dobbiamo rilevare se un circuito è interrotto oppure no. L'uso di un multimetro digitale è veramente semplice. E' sufficiente collegare gli spinotti dei puntali nelle relative boccole, accendere il tester, posizionare il selettore sia sull'unità di misura appropriata che sulla portata massima in riferimento alla tensione che stiamo misurando. In fine collegare i puntali sui fili elettrici.

Facciamo 3 esempi di utilizzo.

  • Ipotizziamo di dover verificare se in un punto della nostra auto arriva corrente. Per fare questo, individuiamo sul nostro multimetro digitale la parte inerente la tensione (V) continua. Sapendo che sulle auto vi è una tensione compresa tra 12 e 15 volt, posizioniamo il selettore su un valore leggermente superiore (solitamente è 20 volt). Colleghiamo i puntali sui fili da testare e leggiamo il valore corrispondente.
  • Ora invece prendiamo il caso in cui si deve, per un qualunque motivo, misurare la tensione presente in casa nostra. Nel circuito casalingo la tensione è alternata e sapendo che il suo valore non dovrebbe superare i 230 volt, spostiamo il selettore su un valore superiore (solitamente 400 o 1000). In questo caso state ben attenti a non toccare i fili con le mani durante la rilevazione!
  • I tester dotati di buzzer acustico permettono di testare un filo elettrico per sapere se è interrotto oppure no. Per fare questo, spostiamo il selettore sull'apposito indicatore e uniamo i due puntali per fare una prova di funzionamento; avvertirete un suono provenire dal vostro tester. Ora collegate i puntali ai due capi del filo e restate all'ascolto.
Nel caso di misure di corrente continua, il multimetro digitale è utile anche per rilevare la polarità, infatti se invertite i puntali, si illuminerà il segno "-" prima del valore numerico, comunicandovi che al puntale ROSSO avete collegato il NEGATIVO e al puntale NERO il POSITIVO.

Corsi di Tecnico Hardware Per approfondire
le offerte di formazione professionale e specializzazione per i
Corsi di Tecnico Hardware,
visita il sito di Accademia e Lavoro


 
Powered by Area MediaWeb - 2019
P.IVA 02565690167 - Privacy Policy