Scuole e Corsi
  Corsi Professionali
  Fai da te
  Viaggi
  Telefonia
  Musica
  Informatica
  Videogiochi
  Fotografia
  Video
  Audio
  Elettrodomestici
  Climatizzazione
  Sport
  Motori
  Ottica
  Animali
  Salute e Bellezza
  Moda
  Curiosità

Vai alla pagina Facebook   Vai alla pagina Twitter

Montare un lampadario

Condividi la pagina con i tuoi amici!

Montare un lampadario è un’operazione relativamente semplice, soprattutto se si tratta di lampadari di tipo tradizionale. Si può andare incontro a qualche difficoltà in più, invece, se si ha a che fare con il montaggio di una plafoniera.

  • Montaggio di un lampadario: Come tutte le volte che si compiono operazioni che coinvolgono l’impianto elettrico, bisogna togliere la corrente abbassando l’interruttore generale del quadro elettrico. Saranno necessari un giravite piccolo a taglio, per il collegamento dei fili ai morsetti, una pinza spelafili, o, in mancanza, delle forbici, per spelare, se necessario, la parte terminale dei fili elettrici che escono del lampadario e dal soffitto. Se non già inclusi nel lampadario, bisognerà procurarsi dei morsetti per collegare i fili e del nastro isolante. Bisogna, inoltre, assicurarsi che la zona dove è prevista l’installazione, oltre a essere già fornita di allacciamento elettrico, sia anche munita di gancio di sostegno. A questo punto, vanno spelati i cavi con la pinza spelafili che fuoriescono dal lampadario per fissarvi i morsetti prima di appenderlo al soffitto. Dopo aver posto lo scaletto in posizione leggermente decentrata rispetto al punto del soffitto dove si trova il gancio bisogna andare a spellare anche i cavi elettrici che fuoriescono dal soffitto. A questo punto ci si può far passare il lampadario per appenderlo. Una volta appeso il lampadario, vanno collegati i cavi elettrici. I singoli conduttori dei cavi elettrici, due o tre a seconda che sia presente o meno il cavo di terra, sono contraddistinti da colori diversi. Il conduttore relativo alla fase è, per solito, di colore nero o marrone, quello del neutro di colore blu e, se presente, quello di terra, di colore giallo e verde. I cavi conduttori andranno collegati inserendoli nei morsetti e accoppiando i colori corrispondenti, tuttavia, per il cavo di fase, potranno presentarsi colori differenti tra l’estremo che fuoriesce dal soffitto e quello che entra nel lampadario. Se il conduttore di protezione giallo-verde dovesse essere assente nell’impianto domestico, è consigliabile non spellare l’estremo sul lampadario e proteggerlo con un morsetto. In ultima analisi bisogna assicurarsi che i conduttori siano fissati saldamente nei morsetti. Una volta compiute le operazioni di collegamento, i fili e i relativi morsetti andranno nascosti nella coppetta del lampadario;
  • Montaggio di una plafoniera:Il montaggio di una plafoniera, rispetto a quello di un lampadario, presenta analoghe difficoltà e qualche differenza di procedimento. E’ necessario realizzare i fori per inserire i tasselli che serviranno ad ancorare la plafoniera al soffitto. Conviene, a tal proposito, appoggiare prima la plafoniera al soffitto nella posizione desiderata per segnare con una matita la posizione in cui saranno effettuati i fori facendo attenzione alla posizione del filo della corrente nel soffitto onde evitare di spezzarlo con la punta del trapano. Una volta realizzati i fori ed inseriti i tasselli sarà possibile avvitare la plafoniera avendo cura di far passare i fili elettrici sporgenti dal soffitto attraverso il foro previsto nella base della plafoniera riconoscibile da quelli previsti per fissare la base della plafoniera al soffitto poichè, per solito, presenta dimensioni maggiori. Fissata la base della plafoniera, i fili verranno collegati così come visto in precedenza per il lampadario;

Corsi di Elettricista Per approfondire
le offerte di formazione professionale e specializzazione per i Corsi di Elettricista,
visita il sito di Accademia e Lavoro


 
Powered by Area MediaWeb - 2019
P.IVA 02565690167 - Privacy Policy